Attenzione

E' disponibile il Calendario prove scritte e orali per studenti del Liceo con giudizio sospeso del 27-30 Agosto 2018

Guarda il Calendario

L’Istituto Cambi Serrani è condivisione, integrazione e rete. Uno dei suoi punti di forza è il confronto con realtà scolastiche europee ed extraeuropee e con diversi sistemi educativi, attraverso gli scambi che coinvolgono le classi seconde, terze e quarte, l’accoglienza degli studenti stranieri, le Settimane in lingua e i progetti attivati in qualità di Centro Regionale di Intercultura.

L’integrazione si attua anche attraverso il superamento delle disuguaglianze, non solo linguistiche, realizzato mediante percorsi personalizzati di apprendimento e l’individuazione di piani individuali per l’inclusione scolastica di ogni studente.

La rete è data anche dai legami con il territorio che la nostra scuola attiva in molti settori, dall’area delle tecnologie, è infatti la prima scuola che ha potuto offrire nel territorio la certificazione ECDL Advanced, all’area delle imprese, con l’alternanza scuola lavoro e i progetti realizzati insieme ad aziende e associazioni di categoria, all’area sportiva con le associazioni di vela, rugby, nuoto che consentono al Liceo sportivo di offrire un’ampia scelta di specialità ai suoi studenti.

La rete è anche tecnologie, e la nostra scuola, attraverso la classe 2.0 e il nuovo corso di Web marketing dell’Ite, si apre a nuovi modelli culturali e a nuove dinamiche di apprendimento, senza mai dimenticare che il centro di tutto resta lo studente, il suo percorso di crescita culturale e spirituale e la sua dimensione umana.

Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa, tiene presenti le finalità della scuola come indicate dalla normativa vigente (innalzamento dei livelli di istruzione e delle competenze degli studenti, prevenzione e recupero dell'abbandono e della dispersione scolastica, contrasto alle disuguaglianze socio-culturali e territoriali, garanzia del diritto allo studio, delle pari opportunità di successo formativo e di istruzione permanente dei cittadini), si sviluppa in maniera coerente con  le risultanze del Rapporto di Autovalutazione d’Istituto, e con le azioni del Piano di Miglioramento e individua come prioritari i seguenti obiettivi formativi  descritti dal comma 7 della legge 107/15:

  1. a) valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea, anche mediante l'utilizzo della metodologia Content language integrated learning;
  2. b) potenziamento   delle   competenze   matematico-logiche    e scientifiche;
  3. d) sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso    la    valorizzazione     dell'educazione interculturale e alla pace, il rispetto delle differenze e il dialogo

tra  le  culture,  il  sostegno  dell'assunzione  di  responsabilità nonché della solidarietà e della  cura  dei  beni  comuni  e  della consapevolezza  dei  diritti  e  dei  doveri;   potenziamento   delle conoscenze  in  materia  giuridica  ed  economico-finanziaria  e   di educazione all'autoimprenditorialità;

  1. e) sviluppo  di   comportamenti   responsabili   ispirati   alla conoscenza  e  al  rispetto  della  legalità,  della  sostenibilità ambientale, , del patrimonio e delle  attività culturali;
  2. g) potenziamento  delle  discipline  motorie   e   sviluppo   di comportamenti ispirati a uno stile  di  vita  sano,  con  particolare riferimento all'alimentazione, all'educazione fisica e allo sport,  e attenzione  alla  tutela  del  diritto  allo  studio  degli  studenti praticanti attività sportiva agonistica;
  3. h) sviluppo  delle  competenze  digitali  degli  studenti,   con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla  produzione e ai legami con il mondo del lavoro;
  4. i) potenziamento  delle  metodologie   laboratoriali   e   delle attività di laboratorio;
  5. l) prevenzione e contrasto della dispersione scolastica, di ogni forma  di  discriminazione  e  del   bullismo informatico; potenziamento dell'inclusione scolastica e del  diritto  allo  studio degli alunni  con  bisogni  educativi  speciali  attraverso  percorsi individualizzati  e  personalizzati  anche  con  il  supporto  e   la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di  settore;
  6. m) valorizzazione della scuola  intesa  come  comunità  attiva, aperta  al  territorio  e  in  grado  di   sviluppare   e   aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale, comprese  le organizzazioni del terzo settore e le imprese;
  7. o) incremento dell'alternanza scuola-lavoro nel secondo ciclo di istruzione;
  8. p) valorizzazione  di  percorsi  formativi  individualizzati   e coinvolgimento degli alunni e degli studenti;
  9. q) individuazione di  percorsi  e  di  sistemi  funzionali  alla premialità e alla valorizzazione del merito  degli  alunni  e  degli studenti;

    s) definizione di un sistema di orientamento.

 

PTOF: la nostra offerta formativa