NOTIZIE E COMUNICAZIONI

Video Realizzato dalla Seconda C - ITE

 

Video Realizzato dalla Prima B - Liceo Cambi

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) se viene superata la soglia dei 50 litri di consumo dell’acqua al giorno si ha dello spreco. Essa è diventata una risorsa rara quindi bisogna abituarsi a non consumarne troppa inutilmente. In Italia vengono consumati 241 litri di acqua al giorno per abitante (contro i 180-190 litri nel Nord Europa) per un totale di 5,2 miliardi all'anno. A questa cifra si aggiungono gli 11,6 miliardi all'anno utilizzati in agricoltura e i 5,5 miliardi per fini industriali e manifatturieri.

A fronte di questo problema abbiamo deciso di mostrare, nel nostro elaborato, quali sono gli atteggiamenti da disapprovare.

Si allega qui di seguito il bando di reclutamento per un esperto interno collaudatore. Clicca qui per scaricare il bando e il modulo per la domanda.

COLLAUDATORE nell’ambito del PON 2014-2020 “Per la scuola –competenze e ambienti per
l’apprendimento” Codice identificativo del progetto: 10.8.1.A5-FESRPON-MA-2017-1: clicca qui per scaricare il documento.

Durante la settimana dell’Alternanza Scuola Lavoro gli alunni di 3a A hanno indossato il camice e si sono calati nel ruolo di giovani ricercatori scientifici.

Nel laboratorio di chimica, guidati dalle Prof.sse Bonfitto e Severini, gli studenti hanno imparato a programmare e a condurre una serie di esperimenti a loro assegnati:

- titolazione acido-base dell'aceto con NaOH;

- determinazione della densità dell’acqua, dell’olio e dell’etanolo;

- decomposizione del perossido di idrogeno in diverse condizioni;

- studio delle proprietà chimico fisiche dell’aceto e del bicarbonato;

- produzione di un indicatore di pH naturale al cavolo rosso;

- digestione delle proteine con enzimi naturali e artificiali.

I nostri alunni hanno imparato le procedure di sicurezza necessarie per un uso responsabile della strumentazione di laboratorio. Hanno compiuto ipotesi, seguito protocolli, effettuato confronti e migliorato il proprio senso critico e di osservazione.

Insieme alla Prof.ssa Giannini hanno ripercorso gli esperimenti compiuti redigendo una relazione scientifica con terminologia tecnica specifica e rispettando i principali modelli del settore. Gli studenti si sono anche divertiti a documentare la loro attività con video e fotografie.

 

Obiettivo della classe è stato non solo quello di sperimentare in prima persona ma anche di riuscire a diffondere le proprie esperienze agli altri in un vero e proprio progetto di divulgazione scientifica!