COMUNICATO N. 55

AGLI STUDENTI

AI GENITORI

ITE/LICEO

Oggetto:  Chiarimenti IRC e Attività Alternativa

In merito all’oggetto si chiarisce quanto segue:

  1. La C.Min 22.12.1994 n. 363 prevede l'iscrizione d'ufficio, e non a domanda, alle classi non iniziali, salvo diversa espressa volontà come previsto dal punto 2. 1 b) dell'Intesa tra la Conferenza Episcopale Italiana e Ministero della Pubblica Istruzione. Questo significa che anche per gli alunni della scuola secondaria superiore la scelta di avvalersi o non avvalersi dell'IRC viene effettuata dall'avente diritto all'atto dell'iscrizione e si considera confermata d'ufficio per gli anni successivi. La scelta effettuata al momento dell’iscrizione ha effetto per l’intero anno scolastico e non può essere modificata per nessun motivo durante l’anno in corso.
  1. Nel momento in cui si rinuncia all’IRC si potrà optare per:
  • Attività didattiche e formative con un insegnante appositamente incaricato;
  • Attività di studio e/o di ricerca individuali, con assistenza di personale docente;
  • Libera attività di studio e/o di ricerca individuale senza assistenza di personale docente;
  • Non frequenza della scuola nelle ore di insegnamento della Religione Cattolica se, in base all’orario, se ne ravvisa la possibilità.
  1. In particolare per quanto riguarda l’ora di attività alternativa la normativa (C.Min.20.12.1985, n.368) prevede che i contenuti delle attività non devono risultare discriminanti rispetto a chi si avvale dell’IRC e non devono quindi appartenere a programmi curriculari, piuttosto indirizzare verso contenuti a carattere formativo, quali la conoscenza dei diritti umani, dei documenti del pensiero e della esperienza umana relativa ai valori fondamentali della vita (All. B C.Min. 3.5.1986, n.131).

           

Falconara Mma, 6 ottobre 2018

                                                                                                                      La Dirigente scolastica

                                                                                                                   Prof.ssa Stefania Signorini